martedì 15 luglio 2008

Altrove

Qualcosa brilla in fondo: quel barbaglio

ignoto, oscura cuspide d’oblio

al diniego sospinge i nostri sensi;

ancora tutto s’erge su uno sbaglio.

Poi se appassisce e si àncora stantio

a questo volteggiare vago in densi

grovigli viscerali, solo altrove

sarò desto all’errore, se non mio.

1 commento:

eliasmengwee ha detto...

quante cose costruite sugli errori...
ma Bryan Eno diceva: "onora il tuo errore in quanto intezione nascosta"

sul myspace mengwee trovi Baci ai muri